E’ stato aperto un fascicolo sulla morte del 59enne Vincenzo Valzano, morto sabato pomeriggio nei pressi della stazione ferroviaria di Squinzano in cui il sostituto procuratore Giovanni De Palma ipotizza il reato di istigazione al suicidio.

Si tratta di un atto dovuto per ricostruire con precisione gli ultimi giorni di vita del pensionato invalido e vittima di un incidente stradale. L’uomo venne travolto da un Eurostar in transito e con destinazione Lecce. L’uomo venne colpito di striscio al capo e morì sul colpo. Inizialmente venne ipotizzato che il deceduto potesse essere un barbone ma gli accertamenti della polizia ferroviaria e dei carabinieri della locale stazione accertarono nella mattinata di domenica l’identità dell’uomo. Il magistrato non ha comunque disposto l’autopsia sul corpo di Valzano consegnando la salma ai familiari per celebrare il funerale.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 5 =