Ci sono sei persone indagate in servizio presso una casa di cura di Galatina con l’accusa di lesioni personali colpose in concorso tra loro per i problemi post parto causati ad un neonato.

 

Il sostituto procuratore Donatina Buffelli ha chiesto che venga disposto l’incidente probatorio per conferire incarico affinchè una consulenza medica accerti le cause delle lesioni subite dal bambino. L’indagine è stata avviata da una denuncia dei giovani genitori, una coppia di Surbo, in cui si segnalava come il loro figlioletto fosse nato con problemi respiratori. I medici avrebbero trattenuto il piccolo senza disporre un immediato ricovero presso un centro maggiormente specializzato come poteva essere il Vito Fazzi attendendo oltre 8 ore. Il rischio è che il neonato abbia potuto subire gravi danni cerebrali con ripercussioni sul suo stato fisico nel corso della crescita. Hanno così deciso di sporgere querela assistiti da un avvocato di fiducia per segnalare le presunte negligenze e inadempienze da parte di medici e ostetriche. Ora sarà un gip a doversi pronunciare sulla richiesta di incidente probatorio.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 3 =