Continuano i controlli dei Carabinieri della compagnia di Gallipoli per garantire un fine settimana, a cavallo delle manifestazioni carnevalesche, più sicuro sulle strade salentine.

Il bilancio è di 208 veicoli e circa 320 persone controllate, di cui 30 sottoposte all’ esame etilometrico, 7 sono state deferite in stato di liberta’ per guida in stato di ebbrezza alcolica e 4 per guida sotto effetto di stupefacenti: quasi tutti ragazzi giovanissimi, di eta’ compresa tra i 21 e 36 anni.

Inoltre nel corso dei controlli sono stati denunciati a piede libero :
M.G., 21 enne di Copertino, perchè a seguito di perquisizione domiciliare, e’ stato trovato in possesso di  9 involucri contenenti complessivi 7 grammi di “marjiuana”
C.F., 30 enne di Copertino, perchè nel corso di un controllo alla  circolazione stradale, veniva sorpreso alla guida di un’autovettura alfa romeo 156 sw,  risultata essere oggetto di furto denunciato da un giovane di Porto Cesareo
N.P., 29 enne di Cutrofiano , perché sorpreso in Galatone, nonostante fosse gravato della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritornare in quella citta’ per anni tre.

D.G., 28 enne, F.N., 39 enne, F.M., 24 enne, B.S., 26 enne, e D.S., 40 enne, tutti e cinque di Aradeo, finiti nei guai al termine di accurata attivita’ investigativa connessa ad un furto di  due quintali circa di gasolio agricolo, consumato da ignoti il 3 febbraio, presso la ditta “Agrosud” in Aradeo.  I militari, nel corso di perquisizioni domiciliari presso luoghi pertinenti le rispettive abitazioni ed altri siti rurali in loro uso, rinvenivano nella materiale disponibilita’ dei prevenuti l’intero quantitativo di  carburante asportato, che e’ stato restituito all’avente diritto. a carico dei primi quattro sono emersi inconfutabili elementi di reita’ in ordine al reato di concorso in furto aggravato  mentre il restante reo aveva ricettato tutta la refurtiva

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.