Quasi completamente confermate le condanne anche in Appello a carico di una costola di imputati nell’ambito del processo scaturito dall’operazione Shylock. L’unica pena lievemente ridotta dai giudici di secondo grado è stata nei confronti di uno dei presunti promotori: Francesco Fantastico

, infatti, dovrà scontare sei anni e cinque mesi di reclusione a fronte di una condanna in primo a sette anni confermati invece ad Alfredo Scardicchio. 5 anni, invece, sono stati confermati per Alessio Perrone, tre anni e quattro mesi per Marcella Perrone; 3 anni per Daniela Scardicchio; 3 anni, infine. Gli imputati erano difesi dagli avvocati Giuseppe e Michele Bonsegna, Ladislao Massari, e Lavinia Gala. L’indagine consentì nel luglio del 2010 di fare luce su un presunto giro di usura nei comuni a Nord I Lecce con epicentro localizzato nel paese di Trepuzzi. L’inchiesta, condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Lecce, smantellò un sodalizio ramificato nei comuni dell’hinterland del capoluogo che aveva avviato, secondo le indagini, una florida attività di usura a danno di diversi commercianti

CONDIVIDI