Un anziano di 76 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Nardò con l’accusa di violenza sessuale continuata e aggravata nei confronti di due minori, avvicinati presso lo stadio comunale.

I Carabinieri della Stazione di Nardò, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e di Ordine Pubblico in occasione di manifestazioni sportive, avevano da tempo notato strani comportamenti corollati da singolari attenzioni che il pensionato neretino preferiva riservare a due minori di appena 10 e 12 anni in occasione delle partite presso il campo sportivo cittadino piuttosto che, come sarebbe normale, essere interessato all’andamento di ciò che accadeva sul campo da gioco durante gli incontri sportivi. Già dal primo episodio, che risale allo scorso mese di novembre, si sono avviate complesse ed approfondite indagini che, sempre preservando e tutelando al massimo le deboli figure coinvolte come sfortunate vittime, attraverso servizi mirati di osservazione, pedinamento e controllo, nonché di “ascolto assistito” dei bimbi coinvolti, hanno consentito di raccogliere tutti gli elementi necessari ad attribuire all’anziano, con fatti documentati anche attraverso l’utilizzo di sofisticati sistemi di video registrazione. Il provvedimento di ordinanza di custodia cautelare, emesso dall’Autorità Giudiziaria in data 07 febbraio 2012 è stato eseguito con estrema tempestività, anche tenuto conto della potenziale pericolosità sociale del soggetto nonché nella eventuale possibile reiterazione del reato, nel primo pomeriggio di oggi. L’uomo, dopo la notifica del provvedimento restrittivo ed espletate le formalità di rito, si trova agli arresti domiciliari.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici + 7 =