Altri due incidenti sono avvenuti ieri a Nardò e a Copertino, fortunatamente non gravi. Angelo Perrone, 76enne di Nardò, è stato investito  mentre attraversava la via Madonna di Costantinopoli da una Fiat Punto di colore grigio, pronta a svoltare in via Belisario Tanza. Alla guida l’ottantunenne A.A. che dalle ricostruzioni procedeva a velocità moderata.

L’impatto sul paraurti della vettura ha provocato la rovinosa caduta a terra di Perrone, che ha lamentano immediatamente dolori al torace. E’ stato condotto dal 118, tempestivamente allertato, presso l’ospedale San Giuseppe da Copertino non riportando gravi conseguenze.

Illeso anche il conducente dell’auto e la moglie, la polizia municipale, intervenuta sul posto, ha rilevato la totale assenza di visibili strisce pedonali.

Il secondo sinistro, avvenuto a Copertino in Via Vittorio Emanuele III nella giornata di ieri intorno alle 12.30, ha coinvolto ancora una volta un pedone, il 52enne Giuseppe Greco, investito da un autocarro e per questo finito in ospedale.

All’uomo, trasportato dai sanitari del 118 presso il nosocomio San Giuseppe da Copertino, è stato riscontrato un trauma toracico a causa dell’urto sulla parte posteriore del mezzo durante la manovra di retromarcia. Secondo la ricostruzione degli uomini della polizia municipale, Greco era appena uscito da un negozio affacciato sulla strada centrale ed  è stato investito dal mezzo in manovra, che ha invaso il marciapiede, per svoltare in Via Pascoli. L’urto ha spinto l’uomo contro il muro provocandogli dolori al torace. Greco è stato condotto in ospedale in codice rosso, ma è stato presto dichiarato fuori pericolo.