La conferenza stampa che ha preceduto la presentazione ufficiale dei nuovi acquisti Dramè e D’Ambrosio, ha visto protagonista il direttore dell’area tecnica Antonio Tesoro che ha sostenuto: “ abbiamo chiuso la curva Sud perché non era intelligente mantenere un settore dove gli steward erano più degli spettatori.

In Lega Pro, purtroppo, gli unici introiti sono i botteghini e con le spese di gestione andavamo perennemente in rosso”.
Tesoro junior ha successivamente fatto il punto sul mercato giallorosso: “ Mister Toma non mi ha chiesto di rinforzare l’organico, ma ho voluto  andare sul sicuro comprando giocatori superiori alla categoria per colmare alcune lacune palesatesi durante i girone di andata. Per quanto riguarda la mancata cessione di Ferrario, posso dire che il giocatore è stato vicino ad andare a Grosseto, ma l’offerta last minute del Pescara ha sparigliato le carte in tavola. Il ragazzo era entusiasta di tornare in serie A, tuttavia, l’operazione non è andata in porto per motivi di tempo. Era tutto fatto e credevo che il contratto del giocatore fosse ormai stato depositato, ma alle 19.03 mi hanno restituito la documentazione. Ferrario è ancora un giocatore del Lecce e presto parlerò con lui per capire se potrà dare un contributo alla squadra da qui alla fine del campionato”.
Il Tesoro pensiero si è concluso con la presentazione dei nuovi arrivati: D’Ambrosio – ha sostenuto il direttore – lo abbiamo acquistato a titolo definitivo e spero ci aiuti ad uscire dalla crisi. Dramè ha firmato per tre anni ed arriva da noi in prestito con diritto di riscatto.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 + 9 =