Dieci, tutti parenti, sono finiti sotto processo per una violenta rissa esplosa il 27 settembre del 2011, a causa di profondi dissapori. Una zuffa violenta al punto che alcuni degli imputati finirono anche in ospedale.

Dietro la lite, il clima molto testo legato alla cura dell’anziano padre in cui tre fratelli si alternavano. Si tratta di Antonio, Maria Giovanna e Luigi Dandolo, tutti di Galatone. Oltre a loro, sono finiti sotto processo coniugi e figli: Maria Grazia Rizzo; Fabio Dandolo; Serena Dandolo; Maria Misciali; Andrea Dandolo; Emanuela Dandolo; e Paolo Urso. E’ stato invece prosciolto Ivano Sanzio. Per tutti aveva chiesto il rinvio a giudizio il sostituto procuratore Giovanni De Palma.

Per tutti e 11 gli imputati il giudice Carlo Cazzella, davanti al quale si è svolta l’udienza preliminare, ha trasmesso nuovamente gli atti alla Procura perché le ipotesi di minacce e ingiurie sarebbero di competenza del Giudice di pace.

Il processo si svolgerà davanti al tribunale monocratico di Gallipoli.

Gli imputati sono difesi dagli avvocati Marco Rizzo, Antonio Palumbo e Luigi Rella

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette − 4 =