La Puglia e le sue eccellenze nel campo della tecnologia digitale. E’ lo SMAU a Bari che in questi due giorni ha raccolto le migliori e giovani imprese in una fiera di settore di grande importanza.

“Non solo una vetrina ma un mondo in cui entrare e capire come la Puglia sia diventata la terza regione italiana competitiva in questo campo”, come ha spiegato la vice presidente nonché assessore allo sviluppo economico della Regione Loredana Capone, che ieri mattina ha inaugurato la fiera assieme all’amministratore delegato di SMAU Pierantonio Macola e alle altre autorità di settore.

Sono 90 gli stand delle eccellenze pugliesi raccolte nel nuovo padiglione della Fiera del Levante, per la prima tappa di SMAU. La fiera infatti, percorre altre città d’Italia fino a concludersi a Milano, dove vengono celebrate le aziende più meritevoli a livello nazionale.

Start-up, agende digitali, agenzie pubblicitarie e di web marketing, sono solo una piccola parte di ciò che lo SMAU ha da offrire. C’è ad esempio l’azienda che propone l’impronta digitale per garantire la genuinità degli alimenti, oppure il net-book che all’occorrenza diventa un tablet o ancora il software che trasforma l’immagine del proprio profilo in un avatar.

Non poteva chiaramente mancare la Regione Puglia, che con il suo stand raccoglie tutti i progetti di innovazione e sviluppo economico, gran parte dei quali nati dal bando di Principi Attivi, che ogni anno consente a tantissimi giovani di fare impresa in Puglia.

Presenti all’appello anche telefonia, software antivirus, nuove piattaforme mediatiche e proposte di innovazione sostenibile. SMAU infatti, coniuga lo sviluppo a idee intelligenti e sempre più al passo con le nuove esigenze. Non a caso, ieri si è celebrato il Premio Lamark, che ha visto vincenti tre giovani imprese della Provincia di Bari: Cupersafety di Conversano, QuestionCube e Tag the Fire di Bari. Anche il Premio Smart City in collaborazione con Anci, ha acceso i riflettori su tre progetti eccellenti del Mezzogiorno: il Comune di Napoli per un’iniziativa realizzata in collaborazione con IBM, la Regione Puglia e Innova Puglia per il Progetto Sist, e Pubbliservizi che ha realizzato un progetto in collaborazione con Vodafone. Oggi è stata la volta del Mob App Award, il premio dedicato alle migliori app per smartphone e tablet, che ha visto premiare TripDyary della società MindSofware di Napoli per la categoria Consumer, mentre per la categoria Business è stata l’app Recogniform Mobile Capture della società Recogniform Technologies di Rende (CZ) a vincere. Ha chiuso il calendario di questa due giorni il Premio Innovazione ICT Puglia, organizzato con Regione Puglia e School of Management Politecnico di Milano, che ha consegnato un riconoscimento a 5 imprese e Pubbliche Amministrazioni del Mezzogiorno: Comune di Napoli, Primadonna Collection di Bitonto, ADM Agronix di Ragusa, Latte Rugiada di Matera, Alfa Impianti di Lecce.

“Attraverso il nostro osservatorio sulle imprese italiane,” ha affermato Pierantonio Macola “Grazie a cinque anni di attività in giro per l’Italia con il Roadshow, abbiamo potuto riscontrare come la Regione Puglia sia un territorio particolarmente ricco di eccellenze. In questi quattro anni di Premio Innovazione ICT Puglia abbiamo raccolto oltre 500 casi di successo di imprese provenienti dalla Regione e di queste 80 hanno raggiunto il palcoscenico dell’edizione milanese del Premio Innovazione ICT. Con questi numeri la Puglia si candida quindi a diventare, da qui ai prossimi cinque anni, una guida per avviare quel cambiamento culturale necessario nelle imprese del Sud Italia per accrescere la propria competitività sui mercati. In questo Smau affiancherà la Regione nel valorizzare a livello nazionale e internazionale le proprie eccellenze, fornendo ai vincitori dei Premi, in programma oggi e domani, un palcoscenico d’eccezione: quello della cinquantesima edizione di Smau Milano, in programma dal 16 al 18 ottobre.”

Oltre agli spazi espositivi non poteva mancare un ricco calendario di oltre 50 workshop, a cura delle più prestigiose scuole di formazione manageriale italiane, come School of Management del Politecnico di Milano e Sda Bocconi. Social Network, eCommerce, Smart economy, Social Media, Giornalismo su web e tanti altri, gli argomenti trattati in questi due giorni e seguiti da una nutrita platea di visitatori, curiosi ed esperti del settore che hanno affollato la fiera in questi due giorni.
SMAU chiude questa sera i battenti con dati più che soddisfacenti, registrando oltre 3.350 visitatori professionali e più di 5.450 registrati al sito. Una grande soddisfazione che accresce il prestigio di questo evento e nel contempo anche quello delle eccellenze pugliesi che rappresentano il futuro della regione.

“C’è un humus “ ha aggiunto Loredana Capone ieri, a riguardo, “Che sta alimentando la Puglia e che rappresenta le sue eccellenze. La nostra e una realtà plurale che vuole creare un sistema socio economico efficiente e fornire servizi in un momento in cui le risorse si riducono. Questa è la nostra sfida. E dobbiamo poi ricordarci che anche se c’è il rischio, nessuno è solo, a fare la fatica di Sisifo ma l’obiettivo è quello di scalare la montagna tutti assieme. Questa è la fatica che vogliamo fare assieme.”

[widgetkit id=187]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 + sedici =