Stavano spacciando hashish ed eroina in centro, tra i locali della cosiddetta “movida”, ma gli agenti  di polizia sono intervenuti e li hanno arrestati. In manette è finita una coppia di fidanzati leccesi, Massimiliano Calò e Silvia Renna, di 38 e 20 anni.

Tutto è accaduto intorno alle 21:55 di ieri, quando le Volanti sono intervenute nei pressi di un bar del centro, dove era stata notata la presenza di uno spacciatore.
Sul posto i poliziotti hanno proceduto al controllo di quattro giovani, tra i quali Calò, rinvenendogli addosso – e precisamente all’interno della tasca destra del pantalone che indossava – un involucro in cellophane trasparente contenente all’interno altri due involucri di cellophane, uno di colore blu di gr. 2,9  e l’altro trasparente di gr. 2,6 per un peso complessivo di gr. 5,5 di sostanza stupefacente, verosimilmente eroina. Inoltre, all’interno del marsupio che aveva a tracolla, veniva rinvenuta la somma di euro 75, ritenuta proveniente dall’attività illecita di spaccio della sostanza stupefacente.
Del gruppo faceva parte anche la fidanzata di Calò, Silvia Renna, nella cui borsa veniva rinvenuta un pezzo di sostanza stupefacente, verosimilmente hashish, del peso di grammi 3,6 e la somma di euro 420, anche questa ritenuta proveniente dall’attività illecita.
A seguito di quanto emerso, i due fermati sono stati accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti al termine dei quali, sentito il Magistrato di turno, si procedeva all’arresto della coppia, alla quale sono stati concessi gli arresti domiciliari.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × cinque =