Ci sarebbe un’altra vittima del furto del proprio borsello con la tecnica della gomma bucata all’interno dei parcheggi dell’Ipercoop così come avvenuto mercoledì mattina ai danni dell’avvocato Stefano Metrangolo.

Vittima, anche in questo caso, un cittadino leccese che preferisce raccontare la propria vicenda conservando l’anonimato. “Mi ero recato all’Ipercoop per acquistare una focaccia”, “intrattenendomi all’interno per poco più di una decina di minuti. “Quando però sono uscito e ho raggiunto la mia auto parcheggiata nello spiazzo antistante all’ingresso sinistro del centro commerciale mi sono accorto di avere una gomma bucata, anzi tagliata!”. “Mi sono subito adoperato per la sostituzione”, prosegue il cittadino leccese, “dopo aver poggiato l’acquisto e il borsello sul sedile anteriore del lato passeggero, “ma quando ho messo la ruota sostituita ne portabagagli ho notato lo sportello aperto e l’asenza del borsello al cui interno conservavo tutti i documenti, le chiavi, i telefonini e il portafogli con 200 euro dentro”. Il furto subito dal cittadino leccese fa il paio con quanto successo mercoledì mattina all’avvocato Metrangolo vittima del “prelievo” del suo borsello con la stessa tecnica. Non è escluso che ad agire ci sia una banda specializzata che agisce proprio con queste modalità prendendo di mira gli automobilisti rimasti in panne per un imprevisto e pronti a colpire senza utilizzare armi e dare troppo nell’occhio. “Rimane il rammarico”, conclude il cittadino leccese, “per quanto successo a me e all’avvocato ma sarebbe ora che le forze dell’ordine si attivassero e che l’area adibita a parcheggi del centro commerciale venga dotata di un sistema di video-sorveglianza in grado di neutralizzare simili episodi”.