E’ stato scercerato Giuseppe Della Patria, 50enne di Surbo, funzionario comunale finito nei guai con l’accusa di tentata violenza sessuale ai danni di una vicina. Lo ha deciso il gip Carlo Cazzella

che ha accolto l’istanza degli avvocati difensori Antonio Savoia e Annamaria Palazzo e con il parere favorevole del pm Giuseppe Capoccia. Per il giudice sono venute meno le esigenze cautelari alla luce anche dei due interrogatori forniti da Della Patria nei quali ha il 50enne ha raccontato che sarebbe stata la vicina a spogliarsi davanti a lui. Gli avvocati difensori, subito dopo l’arresto, avevano chiesto ed ottenuto che venissero acquisiti i tabulati dei cellulari di Della Patria e della donna. Non sarebbe risultato vero così come ipotizzato dai carabinieri che sarebbe stato il dirigente a prendere l’iniziativa ma la donna lo avrebbe avvicinato con un messaggio inequivocabile su come avrebbero passato insieme il tempo.

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro − uno =