E’ stato condannato a tre anni ed otto mesi di reclusione Antonio Conte, 28enne leccese, con l’accusa di rapina aggravata in concorso. L’uomo ha patteggiato la pena dinanzi al gup Carlo Cazzella.

Il giovane, tuttora detenuto, insieme a Mauro Manicardi, 42enne originario di Genova ma residente a Lizzanello, avrebbe compiuto tre rapine ad altrettanti istituti bancari a Lecce in appena venti giorni ai danni, per la precisione, della Banca “Carime”, “Carige” e “Sella Arditi Galati”, totalizzando in totale un bottino di 8 mila euro. il complice, a fine gennaio, è stato condannato in abbreviato a cinque anni di reclusione. Le indagini della squadra mobile consentirono di accertare le modalità di azione dei due banditi che entravano sempre poco prima delle 13 impugnando dei taglierini o dei coltelli. Ad incastrare i presunti banditi furono le immagini di video-sorveglianza delle telecamere installate all’interno degli istituti di credito. Subito il loro arresto, nel corso degli interrogatori di garanzia, i due rapinatori giustificarono le loro scorribande con sopraggiunti problemi economici.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 + 7 =