Foto Jessica NiglioNella giornata di domani alle 17 presso l’Istituto delle Suore Marcelline in Lecce si svolgerà “Un Convegno per la Vita: dall’embrione alla morte naturale”, con la partecipazione di Roberto De Mattei, presidente della Fondazione Lepanto, Renzo Puccetti, del Comitato Scienza e Vita, e Myrtha de Meo Ehlert, dell’Università di Monaco di Baviera.

L’incontro è promosso dall’Associazione “Futuro Donna, No 194” e dall’Associazione “Cittadella” ed organizzato dall’Associazione “Luigi Pappacoda”, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Lecce e del Comune di Lecce.
L’iniziativa, nell’anniversario della morte della povera Eluana Englaro, intende contribuire a accrescere la consapevolezza sul tema dei “principi non negoziabili”: in tutta Europa è in corso in queste settimane una raccolta di firme intitolata “Uno di Noi”, per chiedere alla Commissione Europea una dichiarazione solenne in difesa dell’embrione umano. Di recente Benedetto XVI, nel messaggio per la Giornata della Pace 2013, ha ribadito: “Come si può pensare di realizzare la pace, lo sviluppo integrale dei popoli senza che sia tutelato il diritto alla vita dei più deboli, a cominciare dai nascituri? Ogni lesione alla vita, specie nella sua origine, provoca inevitabilmente danni irreparabili allo sviluppo, alla pace, all’ambiente.”

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 + 11 =