Un uomo di 60 anni, Vincenzo Valzano, di Squinzano, è stato investito, nel pomeriggio intorno alle 16.45, da un treno delle ferrovie dello stato Eurostar 9803 proveniente da Milano e diretto a Lecce, all’altezza  della Stazione di Squinzano. Le cause dell’accaduto non sono state ancora chiarite dai carabinieri che stanno interrogando i testimoni.

 

Quasi sicuramente si tratterebbe di un suicidio. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, che non sarebbe di Squinzano, si sarebbe sporto sui binari proprio all’arrivo del treno, venendo colpito dagli spalleggianti laterali e finendo supino sui binari. Secondo altre persone che hanno assistito al fatto, l’uomo si sarebbe lanciato volontariamente sui binari all’arrivo del treno che era in transito alla stazione. Inutili i soccorsi prestati dal personale del 118.

La tragedia ha provocato ritardi per tutto il pomeriggio, la circolazione dei treni, infatti, è rimasta interrotta,  per consentire all’autorità giudiziaria di effettuare i rilievi, per oltre due ore ed e’ ripresa regolarmente dalle 19.15 circa. I treni sulla linea Adriatica hanno accumulato ritardi che giungono sino a tre ore.  Per garantire i collegamenti è stato attivato un servizio navetta con autobus sostitutivi, con i quali i passeggeri hanno raggiunto il capoluogo salentino. Il magistrato inquirente, Giovanni De Palma, ha disposto l’autopsia.

Maggiori dettagli nelle prossime ore

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − sedici =