Alla vigilia dalla trasferta di Monza e dall’ostacolo Tritium, sono state queste le dichiarazioni rilasciate da Antonio Toma tramite il sito della società giallorossa: “Ieri abbiamo svolto un allenamento a porte chiuse, nel corso del quale abbiamo provato delle situazioni tattiche in funzione della gara di domani e degli sviluppi di gioco sui calci da fermo.

Per quanto riguarda la formazione ho dei dubbi legati alla stato di forma di qualcuno dei ragazzi. Sicuramente dovrò fare a meno di alcuni calciatori, che sono fermi per degli acciacchi fisici di natura diversa. In difesa, rispetto alla gara con il Treviso, dovremo fare a meno di Benassi e Di Maio, per la sostituzione del primo è pronto Petrachi, mentr
e per i due centrali si giocano il posto in tre. A prescindere, però, dagli interpreti che scenderanno in campo domani, la nostra squadra dovrà avere una sua identità, dovrà essere capace di sviluppare il suo gioco. Stiamo lavorando assieme da tre settimane e con il passare degli allenamenti, com’è naturale che sia, riscontro che i ragazzi riescono a riportare in campo con maggiore naturalezza ciò che gli chiedo. Ho trovato un gruppo sano, formato da bravi ragazzi, che si sta applicando con scrupolo e dedizione. Come ho avuto modo di dire al termine della gara contro il Treviso, dove la squadra mi è piaciuta molto nel primo tempo nel corso del quale è riuscita a mantenere una buona intensità, il nostro obiettivo è quello di portare quella stessa intensità ad un minutaggio maggiore.  Probabilmente domani a Monza giocheremo su un campo un po’ pesante, per il fatto che li si gioca oggi un’altra partita, ma spero che questo non  incida più di tanto sullo sviluppo della nostra manovra. La Tritium? Ho visto le ultime tre gare disputate dalla squadra lombarda e, sicuramente, avremo di fronte un avversario da rispettare.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − 7 =