Impresa mancata. Dopo la bella serie di successi, il Casarano Volley si arrende alla superiorità del Casandrino seconda in classifica. Proprio come nella gara di andata, i rossazzurri cadono con un eloquente 3-0, dopo un’ora e 14 minuti di gioco.

Sin dalle prime battute i campani partono in maniera aggressiva, con la tipica voglia di rivalsa di una squadra che deve ritrovare la forma smarrita. Il Casarano subisce quasi inerme, tant’è che la prima frazione si chiude sul 25-12, dopo solo 23 minuti. Gli uomini di Licchelli, però, non vogliono recitare la parte della vittima sacrificale e, nella prima parte del secondo set, tengono testa agli avversari.
Non senza fatica Scialò e soci allungano poi nel prosieguo del parziale, chiudendo sul 25-21. Consapevole della propria forza e per evitare i fantasmi che ne hanno accompagnato questo avvio di 2013, il Casandrino decide con forza di chiudere il match. Gli uomini di coach Romano, infatti, conducono il parziale sin dalle prime battute e, dopo 24 minuti, conquistano set (25-20) e partita.
Vincere contro il forte Casandrino sarebbe stata un incredibile sogno. Ma i sogni, si sa, non sempre si avverano. Resta, in ogni caso, evidente la professionalità e l’attaccamento ai colori degli atleti casaranesi, che hanno bisogno di attenzione e di affetto da parte di un’intera città. L’occasione per dimostrarlo è in programma per domenica 3 marzo, con il derby con l’Altamura.

CASANDRINO-CASARANO 3-0
Parziali: 25-12, 25-21, 25-20

CASANDRINO: Flaminio 4, Coppola L., Scialò 18, Cuomo 12, Libraro1, D’Avanzo 6, Montò 1, Canzanella 16.

CASARANO: Laterza 1, Musardo 8, Dal Molin 13, Anastasia, Torsello, Battilotti 6, Forte 5, Guarini, Bisanti L., Fersini.