Riprendono, dall’aeroporto Marco Polo di Venezia, i collegamenti della low-cost Volotea, con Bilbao, che ripartirà il 23 marzo, e Brindisi, dal 28 marzo. Le rotte, già operate con successo nel 2012, vanno ad ampliare la già ricca rosa di proposte in partenza dallo scalo veneto e riconfermano Volotea come la prima compagnia dell’aeroporto per numero di destinazioni raggiunte, ben 23. ”Bilbao – afferma Valeria Rebasti, Commercial Country Manager di Volotea per l’Italia – è una città che ha saputo imporsi come una delle mete cult nelle mappe del turismo internazionale vantando importanti attrattive, come per esempio il Museo Guggenheim. Inoltre e’ il punto di partenza ideale per scoprire il nord della Spagna e la regione dei Paesi Baschi, caratterizzate da scorci mozzafiato e un ricchissimo patrimonio culturale. Brindisi, invece, con la sua posizione strategica, e’ la porta di accesso per esplorare il Salento, una regione che con le spiagge bianche, il mare cristallino e un patrimonio enogastronomico di primordine, ha conquistato in poco tempo un numero sempre maggiore di turisti a livello europeo”. Volotea si conferma quindi come il principale vettore dello scalo veneziano per le numerose destinazioni raggiunte: dal Marco Polo con la low-cost e’ possibile decollare, con voli comodi e con tariffe assolutamente vantaggiose, verso Alghero, Bari, Bilbao, Bordeaux, Brindisi, Cagliari, Catania, Corfu’, Crotone, Heraklion/Creta, Kos, Lamezia Terme, Lampedusa, Mykonos, Nantes, Olbia, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Rodi, Santorini, Skiathos, Spalato.