Sabato e domenica 23 e 24 marzo, al Paladesio di Milano, si è svolto il 15mo Gran Prix d’Italia WUKO, gara internazionale aperta a tutte le organizzazioni di karate. Più di 1500 atleti, in rappresentanza di 10 nazioni oltre alle 90 società italiane, si sono confrontati nei due giorni di gara nelle specialità del KATA (forme) e KUMITE (combattimento). Il Dojo Bushi Galatone è stato presente e protagonista con quattro atleti: Martina Calò, Simona Giustizieri, Andrea Di Leo e Alessandro Chirivì, alla loro prima esperienza, non hanno deluso le aspettative sfoderando maiuscole prestazioni al di là del podio conquistato.

Di Leo e Giustizieri, rispettivamente medaglia di bronzo e medaglia d’oro ai Campionati italiani cinture colorate dello scorso anno, pagano l’emozione e la mancanza di esperienza nella nuova categoria Blu-Marrone, e non riescono a passare le eliminatorie. Calò, dopo una bellissima fase eliminatoria, non riesce ad entrare in semifinale per una discutibile e contestata decisione arbitrale, e si classifica al sesto posto. Ma è nella categoria Kumite cadetti (15-17 anni, peso 80 kg) che il Dojo Bushi Galatone sale prepotente sul gradino più alto del podio con la straordinaria prestazione di Alessandro Chirivì, già campione d’Italia nella categoria cadetti 2012 nonché medaglia d’oro nella Coppa Italia Fesik 2012, ora azzurrabile dopo il ritiro nazionale di Norcia, il quale si è imposto nella difficilissima categoria cadetti con tecnica e tenacia contro avversari di assoluto valore, battendo in finale il forte avversario spagnolo all’ultima tecnica e aggiudicandosi quindi l’oro.

“La soddisfazione per la prestazione e per l’esperienza maturata è grande non tanto per il podio conquistato, bensì per lo spirito e per l’impegno dimostrato da tutti”, ha commentato il M° Vittorio Tarantino, direttore tecnico del Dojo Bushi di Galatone. “È stato bellissimo portare sul podio l’Italia e il nome della Città di Galatone – ha poi aggiunto – Appuntamento quindi al 4 Maggio 2013 a Montecatini, quando i nostri atleti affronteranno il Campionato Italiano Cadetti e juniores cercando di imporsi nuovamente nella prestazione e nei risultati”.