25 03 2013 oronzo chillaAtti persecutori nei confronti del fratello: questa è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Oronzo Chilla, quarantasei anni di Cursi. Stando alla ricostruzione dei Carabinieri della Stazione di Maglie, ieri sera, senza motivo, l’arrestato ha tentato più volte di colpire il fratello cinquantaduenne con un machete, minacciandolo ripetutamente, cagionagli uno stato ansioso e timore per la propria famiglia. Ancora ignote le cause che hanno innescato la reazione del 46enne. L’arrestato è stato accompagnato nel carcere di Lecce.

 

 

CONDIVIDI