Attualità_economiaAveva pagato alcuni fornitori di genere alimentare con 5 assegni, che poi aveva denunciato lo smarrimento alla polizia, in modo che il suo conto corrente non fosse intaccato. In questo modo aveva però messo nei guai i fornitori, che quando chiedevano il pagamento degli assegni, non solo non ottenevano niente ma venivano anche indagati per furto o ricettazione. Per questo motivo, un 29enne di Leverano, titolare di un supermercato a San Cesario di Lecce, è stato denunciato a piede libero per falso in atti giudiziari, e calunnia nei confronti dei suoi fornitori, in quanto con il suo agire aveva ingiustamente incolpato, sapendoli innocenti, i fornitori.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 1 =