2013-3-19-donneNETWORK INTEGRATI, SINERGICI E SOLIDALI queste le caratteristiche principali di “This is Salento”, il progetto presentato ieri a Lecce , da Donne del Sud Associazione Culturale e di Promozione Sociale, presso Conservatorio di Sant’Anna , alla presenza del Sindaco di Lecce Paolo Perrone, dell’Assessore alle Pari Opportunità della Provincia di Lecce Avv. Mena D’antini e della Dott. Giorgia Marrocco per Confindustria ; sono intervenuti anche il Consigliere del Comune di Lecce Antonio Lamosa e l’ Imprenditrice Luciana Delle Donne, per Made in Carcere.

Con semplicità e determinazione, la Presidente di Donne del Sud Tiziana Lezzi, ha introdotto il tema dell’incontro – dibattito, presentando il progetto avviato ufficialmente il 12 Marzo 2013 a Strasburgo, a cui hanno preso parte numerosi Europarlamentari e Rappresentanti Istituzionali del luogo. Un modo semplice e diretto per promuovere la tradizione storica e culturale del nostro territorio, quella di Donne del Sud, attraverso l’arte culinaria, la creatività e le molteplici risorse umane, materiali e immateriali che lo contraddistinguono e che lo rendono meta turistica tra le più importanti nel mondo.

Infatti This is Salento senza alcuna presunzione, ma con estrema determinazione intende promuovere l’immagine e la percezione del Territorio, come mosaico ricco di molteplici possibili destinazioni turistiche sostenibili e di qualità che hanno bisogno costantemente di essere valorizzate e migliorate, attraverso importanti e continuative ripercussioni economiche, capaci di creare una rete virtuosa, tra vari attori del sistema socio-economico territoriale: Istituzioni pubbliche ed enti privati, soggetti singoli.

Comune denominatore la condivisione di un idea a sostegno di iniziative favorevoli alla crescita, allo sviluppo e alla coesione sociale attiva, tramite la promozione,la valorizzazione e la veicolazione delle peculiarità identitarie, del nostro Patrimonio Storico e Culturale. Quanto è emerso rappresenta uno dei minuscoli passi verso una tematica di estrema rilevanza per tutti, anche se è ancora bassa l’attenzione dell’opinione pubblica in merito ad incontri non confezionati in “pompa magna”. This is Salento ha deciso di cambiare rotta , rispetto a quanto fino a qualche tempo fa, ciascuno di noi in verità ha compiuto. Puntare sull’ estremo individualismo, è un modo di operare che perde quota ormai, pertanto con coraggio ed umiltà, Donne del Sud ha voluto coinvolgere altri partners, con un riscontro positivo da parte di alcuni tra gli organismi pubblici e privati, del Salento.

All’incontro informale le Rappresentanze intervenute, hanno dimostrato grande sensibilità e attenzione nei confronti dell’argomento. Un segnale contenuto nei “Toni” ma importante nei valori e nelle azioni, una energia rinnovata che intende contagiare tutti, senza distinzioni o preferenze di genere. Un piccolo contributo , in fase di avvio, per cercare di migliorare la qualità della vita dei vari nuclei urbani, con un approccio G-local ( Locale-globale).

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con il Codice Italiano dei beni culturali e del paesaggio, contempla la valorizzazione e la promozione dei beni culturali che si conseguono mediante: la “costituzione ed organizzazione stabile di risorse, strutture o reti, ovvero nella messa a disposizione di competenze tecniche o risorse finanziarie o strumentali, finalizzate all’esercizio delle funzioni ed al perseguimento delle finalità” .A tali attività possono concorrere, cooperare o partecipare soggetti privati. Questi principi vanno affermandosi con maggiore forza, costantemente, al fine di poter realizzare modelli di sviluppo fondati sulle peculiarità locali e sulla valorizzazione delle risorse endogene dei territori.

Un idea quindi potenzialmente valida , quella di This is Salento, sotto il profilo dei valori e dei principi che la caratterizzano, ma anche un metro per misurare le reali capacità e volontà di condivisione solidale e responsabile, da parte di tutti gli attori sociali, Istituzioni pubbliche e private, singoli cittadini e professionisti a favore di uno sviluppo concreto, tanto necessario quanto fondamentale per l’intero Salento. I risultati di un riscontro a sostegno di This is Salento , e di iniziative utili come questa, noi di Corriere Salentino li seguiremo in un percorso d’inchiesta che possa spronare ad operosità virtuose e solidali.

A.Q.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei + 9 =