Massimo Scarlino cl 1972 CC 26 03 2013I carabinieri sono andati a colpo sicuro, convinti che in casa nascondesse droga. E così è stato: la marijuana era nascosta sotto al lavandino, al posto dei detersivi. In manette, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è finito Massimo Scarlino, 41enne di Casarano, arrestato stamattina dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Casarano.

I militari, nel corso di un ampio servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati nello specifico settore, hanno trovato la marijuana dopo un’accurata perquisizione domiciliare presso l’abitazione del 41enne, dove hanno rinvenuto 72 grammi di marijuana, custoditi in una busta trasparente. Ma non è stata l’unica droga spuntata in casa. Nel comodino della sua camera da letto, infatti, Scarlino nascondeva due dosi di cocaina.

La droga è stata sequestrata e l’arrestato, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso La Procura della Repubblica di Lecce, è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola.

CONDIVIDI