Il presidente del Tribunale di Taranto, Antonio Morelli, ha respinto la dichiarazione di astensione dal proseguimento della trattazione del processo fatta ieri dal presidente della Corte di Assise Rina Trunfio e dal giudice a latere Fulvia Misserini, i due giudici togati del processo per l’omicidio della 15enne Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto del 2010. A chiedere alla Corte di valutare l’opportunita’ di astenersi erano stati gli avvocati Franco Coppi, difensore di Sabrina Misseri, e Franco De Jaco, difensore di Cosima Serrano, in seguito alla trasmissione in tv di alcune frasi di un colloquio tra la presidente della Corte di Assise e il giudice a latere nelle quali, secondo i legali, venivano espresse delle considerazioni che, in qualche modo, sembravano anticipare un giudizio o una opinione sulla materia del processo. Sabrina e Cosima sono imputate di concorso in omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione di cadavere. L’udienza del processo e’ ripresa con l’arringa dell’avvocato Coppi. La composizione della Corte resta immutata.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.