All’alba di oggi i carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno eseguito nelle province di Caserta, Crotone, Avellino, Lecce, Benevento e Salerno, una vasta operazione contro gli affiliati ancora liberi del clan Amato, egemone nella città del Foro. L’attivita’ d’indagine, condotta dai militari dell’aliquota operativa della compagnia dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha portato all’esecuzione di 41 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone. Le quarantuno persone finite al centro dell’indagine avrebbero partecipato ad un’organizzazione per delinquere di stampo mafioso che, per alimentare gli interessi del clan, hanno commesso negli ultimi anni vari reati come due tentati omicidi, estorsioni, danneggiamenti, incendi dolosi, violenza e minaccia al fine di far commettere un reato, usura, falsita’ ideologica e materiale, favoreggiamento personale, illecita concorrenza con violenza e minaccia, truffa ai monopoli dello Stato, riciclaggio, ricettazione e detenzione e porto illecito di armi ed esplosivi.

Maggiori dettagli nelle prossime ore

 

CONDIVIDI