E’ stata scarcerata Melanie De Donno, la 21enne di Maglie, finita agli arresti domiciliari lo scorso 21 febbraio nell’ambito dell’operazione “Sacro Cuore”. Il provvedimento di scarcerazione nei confronti della convivente del presunto capo del sodalizio, identificato in Andrea Santese, 36 anni di Maglie, è a firma del giudici del Tribunale del Riesame, (presidente Silvio Piccinno), che hanno così accolto l’istanza presentata dagli avvocati difensore della donna, i legali Arcangelo e Alberto Corvaglia. La De Donno, secondo l’impianto accusatorio, è accusata di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione e spaccio. La donna si trova tuttora in gravidanza e venne arrestata insieme ad altre dieci persone con cui, secondo le indagini dei carabinieri della Compagnia di Maglie, avrebbe gestito una florida attività di smercio di droga a Maglie paesi limitrofi. In particolare, un’ampia fetta di clienti sarebbe stata identificata in professionisti e gente che arrivava a Maglie per trascorrere periodi di vacanza.

F.O.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 + 9 =