Era l’incubo di alcune ragazze: le pedinava sul posto di lavoro, le seguiva fin sotto casa e, una volta affiancato dalle loro auto, si parava davanti ai loro occhi completamente nudo. E si masturbava. I carabinieri del norm di Maglie, stamattina, hanno arrestato un 31enne di Copertino.

L’arrestato risponde al nome di Giovanni Antonio Greco, operaio, celibe, con precedenti specifici.
Come accertato dai militari, che hanno agito con la collaborazione dei colleghi della stazione di Corigliano d’Otranto, Greco – tra agosto e ottobre 2012 – si era reso responsabile di alcuni atti di persecuzione sessuale nei confronti di alcune ragazze. Dopo aver individuato queste ragazze sul luogo di lavoro, il 31enne predisponeva appostamenti specifici, seguendole dal luogo di lavoro fino alla loro abitazioni. Quindi si fermava con la propria autovettura sulla strada aspettandole al momento del loro passaggio, facendosi trovare, sul margine della carreggiata, di solito in piazzole di sosta, fuori dall’autovettura completamente nudo e masturbandosi alla loro presenza. Questi atti compiuti in modo continuato e ripetuto nei confronti sempre delle stesse ragazze hanno determinato in loro un grave e perdurante stato di ansia, che le ha indotte a rivolgersi ai carabinieri. Le indagini che ne sono scaturite hanno identificato l’autore con certezza. Pertanto, a seguito dell’ordinanza di misura cautelare, emessa dal gip V. Brancato su richiesta del pm dott.ssa Roberta Licci, questa mattina l’uomo è stato arrestato e confinato agli arresti domiciliari.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 5 =