Giudiziaria_aula tribunale (4)Due anni di reclusione è la condanna inflitta nei confronti di Roberto Giorgio Sergi, 24enne di Matino, per una rapina consumata ai danni del distributore Eni a Parabita.
La sentenza è stata pronunciata dal gup Vincenzo Brancato che ha accolto la richiesta di patteggiamento concordata dall’avvocato difensore Mario Ciardo con il sostituto procuratore Donatina Buffelli. Il giudice ha anche comminato una multa di 800 euro nei confronti dell’imputato. Sergi venne arrestato subito dopo l’assalto compiuto in compagnia di un complice, Antonio Manco, 25enne di Matino. La sera dell’8 settembre scorso, Sergi, secondo quanto accertarono i carabinieri della Compagnia di Casarano, con il volto mascherato e impugnando una pistola giocattolo priva del tappo rosso, minacciò un dipendente di farsi consegnare i soldi che aveva nelle tasche. Subito dopo salì su un ciclomotore guidato da Manco ma nella fuga vennero intercettati dai militari. Nonostante Sergi cercò di liberarsi della pistola, il giovane e il suo complice furono bloccati e arrestati. Tuttora l’imputato si trova confinato agli arresti domiciliari presso la Comunità “L’Arcobaleno”.

F.O.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro − 3 =