Hanno fatto irruzione nella braceria, gremita di clienti, per mettere a segno una rapina. Hanno ripulito le casse e gli avventori, ma prima di fuggire, a scopo intimidatorio, hanno esploso un colpo di fucile, che ha ferito, di rimbalzo, alcuni clienti.

 

È stato il panico nella braceria “Gustavo” di Galatone, in via Lecce, dove due malviventi ieri sera sono comparsi all’improvviso, intorno alle 22.30, armati di fucile.
I rapinatori avevano i volto coperti da passamontagna e, forti dell’arma, si sono fatti consegnare i soldi contenuti nel registratore di cassa, badando anche a ripulire tutti i clienti presenti, portando via loro portafogli, gioielli ed altri oggetti di valore.
La rapina è degenerata quando il bandito armato, forse per essere convinto che nessuno dei presenti seguisse lui ed il complice, ha esploso un colpo di fucile, i cui pallini, rimbalzando, hanno ferito lievemente tre avventori. I feriti, fortunatamente non hanno riportato gravi conseguenze e sono stati medicato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli, ma il rischio che potessero riportare ferite ben più gravi è stato altissimo.
I rapinatori, ottenuto il bottino, si sono dileguati a bordo di un’auto, probabilmente condotta da un terzo complice, che in poco tempo ha fatto perdere le sue tracce, fuggendo in direzione di Gallipoli.
Contattato il 112, sul posto sono accorsi carabinieri, polizia e medici del 118. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Gallipoli.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici + dodici =