Furto aggravato: è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Benegiamo Antonio, di 36 anni di Sogliano Cavour, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato pizzicato dagli agenti della polizia del commissariato di Galatina, intorno alle 3.30 di questa notte, dopo aver asportato un lavandino, che si trovava  custodito in un deposito di oggetti sanitari di Sogliano. L’uomo ora si trova agli arresti domiciliari.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + 5 =