“Alla prossima riunione del Consiglio di amministrazione porterò la mia proposta di un taglio del 20% degli emolumenti che spettano al presidente e agli altri componenti”.
L’annuncio è del presidente di Sgm Mino Frasca che intende coinvolgere anche i vertici societari nella generale azione di tagli dei costie degli sprechiche il Comune di Lecce, che è l’azionista di maggioranza, sta facendo per contrastare le difficoltà finanziarie di questa fase.
“Chi guida una società come la nostra, che è partecipata dal Comune di Lecce, non può far finta di niente – continua – rispetto allo sforzo incredibile che l’amministrazione comunale sta facendo per evitare il tracollo finanziario dell’ente. Proporrò subito agli altri componenti del C.d.A. il taglio dei nostri compensi e sono sicuro che comprenderanno il senso di quello che stiamo facendo. E’ chiaro che si tratta di un gesto poco più che simbolico, con il quale non abbiamo la pretesa di risolvere i problemi del Comune, ma lo ritengo comunque obbligato da parte nostra in questo momento particolarissimo.Sgm è una società che è molto attenta ad evitare gli sprechi e che è impegnata in un’azione di verifica della spesa, tale da renderla funzionale esclusivamente a ciò che effettivamente è necessario per il suo funzionamento e per i suoi servizi”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − 11 =