Slide_tesoro-antonioAntonio Tesoro interviene sulla situazione non rosea dei giallorossi, che dopo il pareggio col Portogruaro, hanno offerto il fianco al Trapani, per una nuova altalena in classifica:“In questa settimana abbiamo cercato di ritrovare la giusta concentrazione e abbiamo preferito restare in silenzio per evitare proclami che non portano a nulla. Bisogna interrompere voli pindarici e tornare con i piedi per terra. Nonostante la nostra sia una squadra strutturata, sapevamo che questo campionato riserva sorprese ed il nostro inizio da favola aveva illuso un po’ tutti.”

“ Con il nuovo corso di mister Toma – continua il ds giallorosso – siamo migliorati, lo dicono i numeri, sia come media punti che come reti fatte e subite, anche se la sconfitta con il Trapani ci è costata più dei tre punti in palio. Stando alla classifica, in questo momento dovremmo disputare i playoff e su quello dobbiamo eventualmente proiettarci, non mollando di un centimetro nella rincorsa al primo posto. Se il Trapani dovesse continuare ad avere la media punti attuale, noi dovremmo avere il trend delle prime giornate per riprendere la prima posizione. Un discorso a parte, secondo me, è quello che riguarda il Sudtirol, che indubbiamente ha minori pressioni, ma ha una squadra meno strutturata rispetto a noi e Trapani. “

“A Portogruaro, come in altre gare, – conclude Antonio Tesoro –ho avuto la sensazione che tra i giocatori ci fosse la convinzione che un gol prima o poi l’avremmo fatto, che comunque avremmo vinto il campionato. A mio modo di vedere abbiamo perso quella paura che abbiamo avuto ad inizio stagione, ora siamo ad un punto di non ritorno e per non sottovalutare nessuno dobbiamo darci una svegliata. Bisogna mettersi in testa che nulla ci è dovuto e nulla deve essere dato per scontato.”

 

CONDIVIDI