Foto Giulio Schirosi

Tre donne israeliane in Salento, alla scoperta dei luoghi della loro nascita, tra il ’45 e il ’47, nei campi profughi dove vissero i loro genitori, sopravvissuti alla Shoah. Storie di guerra e di accoglienza, in attesa dell’imbarco per la terra d’Israele. Se ne parlera’ della nuova puntata di ‘Sorgente di vita’, in onda domani all’1.20 su Rai2 e in replica lunedi’ alle 0.40. Si scopriranno poi i disegni, bozzetti e schizzi dell’architetto Daniel Libeskind in mostra in una galleria romana, a raccontare la creazione di opere come il Museo Ebraico di Berlino o il memorial di Ground Zero a New York, che l’artista concepisce come musicali. E ancora, chi salva una vita salva un mondo intero con la storia di Giulio Segre, ebreo di Saluzzo che nel 1943, a 7 anni, venne accolto in Val d’Aosta con l’aiuto del parroco di Courmayeur. Infine, il 19 aprile 1943 iniziava l’insurrezione del ghetto di Varsavia: 220 giovani combattenti che, armi in pugno, passarono all’azione contro i nazisti alla vigilia della liquidazione finale del ghetto. Il racconto nella memoria di Marek Edelman, vicecomandante della rivolta e nel commento di Wlodek Goldkorn, giornalista de L’espresso.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × quattro =