Politica_bellanova casLa cassa integrazione in deroga di cui i lavoratori salentini sono privati da mesi sta mobilitando il mondo politico e la deputazione territoriale. di seguito i pareri degli esponenti politici salentini, all’indomani del vertice sull’emergenza degli ammortizzatori sociali che non vengono erogati ai lavoratori:

“Una situazione esplosiva che rischia di deflagrare, se non si interviene adeguatamente con atti concreti” è il commento in una nota del consigliere provinciale Pd, Alfonso Rampino. Centinaia di lavoratori nel Salento sono sull’orlo del baratro, in preda alla disperazione ed in attesa di ricevere gli arretrati della cassa integrazione in deroga”.

Un allarme che viene da lontano secondo l’onorevole Teresa Bellanova che ricorda come a dicembre scorso il Parlamento aveva approvato un ordine del giorno, promosso dal Partito Democratico, che individuava le risorse necessarie alla copertura della cassa integrazione in deroga ed impegnava il governo ad assicurarne lo stanziamento. “Successivamente – fa sapere l’onorevole Bellanova – avevo presentato una Risoluzione in Commissione Lavoro (7-01048) con la quale si impegnava il Governo ad assumere iniziative per garantire per l’anno 2012 la copertura del fabbisogno delle regioni in materia di ammortizzatori sociali in deroga nonché a individuare anche per l’anno 2013 le necessarie risorse.
A febbraio, con l’accordo tra il Ministero e tredici Regioni tra cui la Puglia, era stato compiuto solo il primo dei passi necessari per continuare ad assicurare un minimo di sostegno a quelle famiglie, la cui condizione di sofferenza non fa che aggravarsi ulteriormente ogni giorno che passa”

Alfonso Rampino
Alfonso Rampino

“Tutto ciò all’interno di un drammatico contesto socio-economico, che per ora non mostra segnali di miglioramento, stando ai dati Istat degli occupati (in calo) e del numero dei disoccupati (in aumento), per Alfonso Rampino. Per tale motivo, la lettera inviata ieri dal Presidente della Provincia a Ministero, Inps e Regione è da considerarsi solo il primo passo in una situazione che rischia di essere ingestibile. Occorre promuovere ulteriori e più efficaci azioni, perciò è opportuno sollecitare l’intera deputazione salentina ad aderire alla mozione già presentata dall’On. Teresa Bellanova il primo giorno di questa nuova legislatura. Nel suddetto atto si impegna il governo ad assumere ogni iniziativa utile, anche con carattere di emergenza, per assicurare la copertura finanziaria, per gli ammortizzatori sociali in deroga, necessaria per tutto l’anno 2013.
“ In considerazione della situazione di stallo istituzionale tutt’ora persistente, oggi quella mozione ha bisogno della forza di tutti, dentro e fuori i palazzi istituzionali, per scongiurare il rischio, che si fa sempre più concreto, che quella esasperazione che continua a covare sotto la cenere finisca per divampare in tutta la sua drammaticità”, conclude Teresa Bellanova.

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.