La procura aggrava l’accusa formulata nei confronti del l’ex direttore generale dell’Università del Salento Emilio Miccolis. Da tentata violenza privata, l’ipotesi iscritta oggi sul fascicolo d’indagine è quella di tentata concussione.

 

Un cambiamento reso necessario che sarebbe conseguito agli esiti delle indagini fin qui condotte.

 

Il sostituto procuratore Paola Guglielmi che, con il procuratore Cataldo Motta, è titolare di tutti i fascicoli che hanno investito l’Ateneo salentino, ha avanzato anche richiesta di proroga delle indagini, che si sarebbero dovute concludere entro il 9 aprile prossimo. Il pm ha infatti bisogno di altro tempo per concludere gli accertamenti in corso.

 

Il fascicolo in questione è quello aperto sulla scorta degli esposti presentati dai due sindacalisti Manfredi De Pascalis e Tiziano Margiotta. Denunce, poi integrate, e corredate da numerose registrazioni di conversazioni (già oggetto di una consulenza conclusa nelle scorse settimane) che tante ombre hanno gettato sulla gestione di Miccolis.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − 7 =