Dovranno comparire il prossimo 7 ottobre dinanzi al gup Simona Panzera Ezio Conte, 49 anni, sindaco di San Donato e Tommaso Grande, 37 anni, consigliere comunale con delega allo sporto sempre a San Donato. L’accusa ipotizzata dal sostituto procuratore Donatina Buffelli è quella di concussione in concorso. I fatti si sono verificati tra il 2009 e il 2010 e i due imputati, secondo le indagini, avrebbero costretto Massimo Martina, presidente dell’Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Gioventù di San Donato e Galugnano, ad assumere in diverse circostanze alcune persone da loro indicate come assistenti ai bagnanti senza che Martina avesse alcuna possibilità né di valutare né di sindacare sulle capacità ad attendere alle mansioni loro assegnate. Il sindaco, inoltre, avrebbe fatto presente al presidente che solo assecondando tali volontà avrebbe beneficiato del contratto prolungamento del contratto di gestione. L’associazione, infatti, risultava affidataria in via provvisoria, in attesa della pubblicazione del bando ad evidenza pubblica per il controllo definitivo, della gestione del palazzetto dello sport e di tutti gli impianti sportivi del Comune di San Donato. Gli imputati sono difesi, tra gli altri, dagli avvocati Luigi Covella, Benevola Petrachi. Massimo Martina, invece, è assistito dall’avvocato Umberto Leo.

F.O.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − undici =