Giovanna-ProtoRapina impropria: questa è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Giovanna Proto, 63enne di Casarano, già nota alle forze dell’ordine. Tutto è iniziato nel pomeriggio di ieri, quando, una coppia di coniugi belgi, che si stava godendo le festività presso la casa presa in affitto a San Gregorio di Patù, ha visto una donna all’interno dell’appartamento, intenta a frugare fra le loro cose.

Subito i turisti hanno richiesto l’intervento di una pattuglia di Carabinieri. Intanto la 63enne, alla vista dei coniugi, si è scagliata contro i due, riuscendo a fuggire. Ma dopo pochissimi minuti i carabinieri di Castrignano del Capo l’hanno beccata, recuperando la refurtiva. La 63enne è stato così trasferita presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × cinque =