Disoccupata cerca lavoro, sindacalista accusato di violenza sessuale


Share Button

Con l’accusa di violenza sessuale, Giuseppe Baglivo, sindacalista ed ex-consigliere comunale di 61 anni di Tricase, rischia di finire sotto processo. L’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 29 maggio dinanzi al gup Alcide Maritati. L’indagine condotta dai carabinieri della stazione di Corsano è stata avviata con una denuncia della presunta vittima, una 31enne di Tiggiano. La donna, attualmente disoccupata, sarebbe stata adescata dal suo presunto molestatore con un banale invito: discutere di una proposta di lavoro all’interno di un capannone alla periferia di Tricase. In tal modo, Baglivo si sarebbe abbassato i pantaloni e avrebbe costretto la donna ad avere un rapporto “piuttosto ravvicinato”. La 31enne denunciò l’accaduto a distanza di qualche settimana raggiungendo la caserma dei carabinieri di Corsano raccontando la sua disavventura. L’anziano è assistito dall’avvocato Francesco Accoto mentre la 31enne è difesa dal legale Tony Indino che, nell’udienza preliminare dinanzi al gup, si costituirà parte civile.

F.O.

Share Button