Sull'accaduto indagano i carabinieri della locale stazione

CRONACA_carabinieri-trepuzziLe indagini sono andate avanti per circa un mese, finché il responsabile è stato individuato e denunciato. È un 20enne di Trepuzzi l’autore del danneggiamento avvenuto, la sera del 13 marzo scorso, ai danni delle vetrate d’accesso dei locali tecnici asserviti all’anfiteatro di Trepuzzi, in via Salvemini. Sedici in tutto le vetrate totalmente distrutte, per un danno totale di qualche migliaio di euro.

La Polizia Municipale di Trepuzzi, di concerto con la locale stazione dei Carabinieri, dopo accurate indagini e grazie all’ausilio delle immagini del sistema di videosorveglianza installato nella zona, è risalita all’autore del fatto, successivamente segnalato alla Procura della Repubblica.

Al momento non sono stati ancora chiariti i motivi che hanno spinto il giovane a scagliarsi contro le vetrate della struttura, mandate in frantumi – come accertato dalla visione dei filmati – con calci e pugni.

In quell’occasione, il giovane entrò negli edifici, salvo uscirne pochi minuti dopo. Nel frattempo, la polizia municipale di Trepuzzi ha reso noto che intensificherà i controlli atti a reprimere gli atti di vandalismo ai danni del patrimonio comunale e della segnaletica stradale, con il monitoraggio attraverso apparati di video sorveglianza installati ormai in varie zone del paese, e mediante appositi servizi atti a reprimere il fenomeno del vandalismo. E la stessa polizia esorta i cittadini affinché segnalino tempestivamente situazioni, atti e fatti che possano portare a reprimere atteggiamenti vandalici contro il patrimonio di tutti.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 1 =