Ha chiuso i propri conti con la giustizia Ivan Abate, 40enne di Taurisano, patteggiando una pena a due anni e dieci mesi di reclusione. La sentenza è stata pronunciata dal gup Carlo Cazzella dopo che il suo avvocato difensore Vincenzo Del Prete aveva concordato la pena con il sostituto procuratore Giuseppe Capoccia. L’arresto di Abate, ora ai domiciliari, venne eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casarano. In particolare dopo una perquisizione personale e domiciliare furono ritrovati su indicazione del cane Mike, in una stanza ben chiusa a chiave, nella parte superiore di un forno montato regolarmente alla cucina componibile, diversi pezzi di hashish per un totale di quasi 600 grammi, due dosi di cocaina del peso complessivo di 14 grammi, 4 buste contenenti 87 grammi di marijuana, sette cartucce calibro 22, un taglierino intriso di sostanza stupefacente, un trita erba in legno, un bilancino di precisione.

F.O.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − otto =