È durata appena qualche giorno la latitanza di un 24enne della provincia di Lecce, evaso da una comunità del capoluogo, dove stava scontando gli arresti domiciliari. Il giovane, ieri mattina, è stato rintracciato dai carabinieri per le strade del centro di Isernia ed i militari, dopo un rapido controllo, hanno scoperto che si trattasse di un evaso.

Il 24enne salentino è stato fermato alle prime luci dell’alba di ieri, quando una pattuglia del nucleo radiomobile lo ha incrociato, mentre passeggiava lungo corso Garibaldi. Il suo atteggiamento ha insospettito i carabinieri, che poi hanno deciso di fermarlo per un controllo. Dagli accertamenti effettuati si è presto scoperto che il 24enne risultava agli arresti domiciliari presso una comunità di Lecce dalla quale, però, qualche giorno fa si era allontanato, rendendosi uccel di bosco.

Per lui sono scattate immediatamente le manette con l’accusa di evasione. Nelle prossime ore dovrà comparire davanti al gip per la convalida dell’arresto e per il processo con rito direttissimo. Al giudice dovrà spiegare la sua presenza in Molise e se quella fosse soltanto una “tappa” o la sua destinazione finale.