Lecce_vito fazzi foto casÈ grave, ma non correrebbe pericolo di vita un agricoltore di Squinzano, Candido Pezzuto, di 55 anni, rimasto vittima di un incidente sul lavoro, mentre si trovava nella sua campagna, intento a potare i rami degli ulivi. Tutto è avvenuto intorno alle 14, quando l’uomo, insieme ad altre persone, stava potando gli ulivi del suo podere. Ad un certo punto qualcosa è andata storta. Il 55enne, che impugnava un paio di cesoie, avrebbe inavvertitamente toccato i cavi dell’alta tensione, nascosti tra le fronde degli alberi. La scossa è stata violenta, tanto da fare precipitare al suolo il malcapitato, privo di sensi.

L’allarme è stato dato dalle altre persone che si trovavano in sua compagnia, accorse dopo avere sentito un boato. Sul posto, le ambulanze del 118, che hanno trasportato il ferito in ospedale, con codice rosso. Pezzuto, fortunatamente, non correrebbe pericolo di vita, ma la sua prognosi resta al momento riservata.

Dettagli nelle prossime ore.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.