Ludovico Vico, ex parlamentare tarantino e già segretario della Cgil di Taranto, è il commissario del Pd leccese: ha il difficile compito di traghettare i democratici salentini verso il congresso che eleggerà i nuovi vertici. La fumata bianca è arrivata in serata: la direzione regionale, che si è riunita nel pomeriggio, ha preferito pescare al proprio interno. Nonostante, da qualche giorno, sui media fosse spuntato il nome di Enzo Lavarra, sembra che il nome dell’ex parlamentare tarantino fosse l’unico veramente in campo.

Dopo il flop dell’assemblea convocata da Cosimo Durante, l’unico rimedio previsto dallo statuto era quello di affidarsi a un esterno. Vico non è riuscito a farsi eleggere nelle scorse elezioni politiche e ora potrà dedicarsi, nel poco tempo che resta prima dei congressi, alla cementificazione di un partito preda dei personalismi, come ha già detto Cosimo Durante in una recente intervista al Corrieresalentino.it. Maniglio e Maritati erano le uniche soluzioni per evitare quella che il presidente dimissionario dei democratici salentini definisce “l’onta del commissariamento”, ma tutt’e due hanno risposto picche. Ora si apre una nuova fase per i democratici: il tentativo è quello di arrivare al congresso senza troppe spaccature e, magari, riallacciarsiPolitica_pd provinciasi al territorio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 + 19 =