Uslecce_giacomazzi59A due giornate dalla fine della stagione la corona del girone A della Lega Pro è ancora in cerca di padrone e per conoscere il nume della squadra che volerà direttamente in serie B sarà necesario attendere il finale del film. Il primo posto è infatti in condominio tra i giallorossi di Lerda e il Trapani, appaiati a quota 60 e futuri protagonisti degli ultimi incandescenti 180 minuti di questo campionato.

Grazie al successo in rimonta sul campo del Sudtirol firmato dai gol di Chiricò e del redivivo Chevanton, il Lecce riagguanta i siciliani in vetta alla classifica. I granata di Boscaglia si fermano invece davanti ad un’Albinoleffe ancora a caccia del sogno play-off: il gol di Perrone al 5′ minuto del secondo tempo è solo un’illusione per i siciliani che al 28′ subiscono la rimonta dei bergamaschi in rete con Bertolotti.

Distante 10 punti dalla coppia di duellanti, il Carpi di fatto conquista la matematica certezza del piazzamento play-off: grazie alla doppietta di Concas gli emiliani battono in casa il Tritium penultimo in classifica passato in vantaggio con Cusaro al 10′ del primo tempo.

La sconfitta casalinga del Sudtirol contro il Lecce consente alla Virtus Entella (con una partita giocata in più) di agguantare gli alto-atesini a 49 punti. Tutto facile per l’Entella che travolge con 5 gol il malcapitato Como. La pioggia di reti incassata al Comunale di Chiavari blocca i lombardi in zona play-out, a 2 punti dal 12° posto, ovvero dalla salvezza diretta, occupato dal Cuneo (a riposo in questa 32a giornata).

Guadagna invece un punto importante in zona salvezza il Portogruaro in casa di una Cremonese senza obiettivi: lo scialbo 0-0 dello Zini consente comunque alla squadra di Madonna di accorciare le distanze dalla salvezza diretta, distante 3 lunghezze.

Nel prossimo turno i destini delle squadre in lizza per gli spareggi promozione e per i play-out saranno curiosamente incrociati: proprio il Portogruaro ospiterà il Sudtirol, l’Albinoleffe farà visita al Como mentre il Cuneo se la vedrà con la Virtus Entella.

Dopo due ko consecutivi tornano a fare punti Feralpisalò e San Marino: allo stadio Lino Turina finisce 1-1 per effetto dei gol Berardocco, che al 32′ del primo tempo porta avanti la squadra di casa, e di Poletti, autore del pareggio su calcio di rigore. Punto pesante quello ottenuto dai lombardi che scongiurano matematicamente il rischio spareggi.

Ottengono la matematica salvezza anche le due lombarde Pavia e Lumezzane: la squadra allenata da Roselli va a vincere 1-0 in casa della Reggiana, affondata dal gol di Beretta, mentre il Lumezzane di Santini può festeggiare la permanenza in prima divisione dopo aver liquidato con un secco 3-0 firmato da Ceppelini e da una doppietta di Kirilov un Treviso sempre più tristemente ultimo e sempre più condannato alla retrocessione in seconda divisione.

 

Cristian Giaracuni

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici + 15 =