Sono 30.350 i titoli protestati nel 2012 nella provincia di Lecce per un valore di oltre 52 milioni di euro, protesti che hanno registrato un incremento, rispetto al 2011, del 10,8% per   quanto riguarda il valore, e del 4,7%, per quanto riguarda il numero dei titoli.

La fetta più consistente dei titoli protestati, sia per numero che per importo, è rappresentata dalle cambiali,  queste, infatti, sono state 26.411 (87% dei titoli)  per un valore di circa 31 milioni di euro pari al 59% del valore dei titoli protestati. Gli assegni pur costituendo il 10% dei titoli protestati, esattamente 3.094, coprono  un valore di oltre 20 milioni di euro, corrispondente  al 39% del valore complessivo.  Le tratte non accettate, appena 748, rappresentano il 3% dei titoli, mentre il loro valore, poco più di un milione di euro, costituisce il 2% del valore dei titoli protestati.

L’analisi dei dati per tipologia dei titoli evidenzia un aumento generalizzato, rispetto al 2011, sia nel numero dei titoli che negli importi, eccezion fatta per gli assegni  il cui numero è diminuito passando da 3.353 a 3.094 registrando una flessione del -7,7%, ma l’importo è aumentato di quasi il 14%,  passando da 17,8 milioni (2011) agli attuali 20,3 milioni di euro.  Il numero delle cambiali protestate è aumentato del  6,3%, nel 2012 sono state 26.411 per un  valore di 30,8 milioni di euro (+9,4%), mentre nel 2011 il loro numero  è stato pari a 24.836 per un valore di 28 milioni di euro. Del tutto trascurabile il numero delle tratte non accettate  pari a 748 per un valore di 1,1 milione di euro, diminuito del 5,4% rispetto allo scorso anno (1,2 mln). Residuale il numero  e l’importo delle tratte accettate che nel 2012 sono state 97 per un valore di poco più di 127mila euro.

Il valore medio degli assegni protestati  nell’anno 2012 è stato di € 6.551,18, aumentato del 23,3% rispetto allo scorso anno (€ 5.313,25); anche l’importo medio delle cambiali è aumentato del 2,84% passando da € 1.134,65 a € 1.166,88. In media l’importo delle tratte non accettate è diminuito di circa l’8% passando da  € 1.612,31 a  € 1.484,46 mentre è aumentato del 55,64% quello delle tratte accettate, passando da 845 euro (2011) a 1.316 euro.

Circa il 71% dei titoli protestati ha un taglio inferiore a 1.000 euro e il valore di questi titoli rappresenta il 17% del valore complessivo dei protesti,  di conseguenza circa l’83% dell’importo dei titoli protestati si concentra nel 29% del numero dei titoli protestati. Analizzando i dati per tipologia di titoli si osservano andamenti completamenti differenti: il 77% delle cambiali protestate ha un taglio al di sotto dei  1.000 euro,  cambiali che rappresentano il 27% delle cambiali protestate. Per quanto riguarda, invece, gli assegni protestati si osserva che  il 21% degli assegni al di sotto dei mille euro copre il 2% del valore complessivo, mentre il 28%, quelli compresi nella fascia  da 5.000 a 100.000 euro,   assorbe il 52% del valore degli assegni protestati e la fascia da 100.000 euro in su, comprendente  solo 5 assegni, racchiude il 26% del valore degli assegni protestati.

Fascia di importo

Assegni

Cambiali

Tratte non accettate

Tratte  accettate

Totale complessivo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

da 0 a 150

15

1.604,60

3.911

423.184,76

104

10.029,77

9

967,42

4.039

435.786,55

da  150,01 a 300

45

11.312,00

5.447

1.260.382,42

100

23.348,97

9

2.346,35

5.601

1.297.389,74

da 300,01 a 500

147

62.991,62

5.600

2.439.274,49

149

61.378,80

24

9.426,93

5.920

2.573.071,84

da 500,01 a 1.000

435

349.206,43

5.349

4.215.382,43

145

107.831,55

21

14.621,33

5.950

4.687.041,74

da 1000,01 a 1.500

298

387.627,09

1.673

2.157.272,62

89

109.615,36

2

2.466,75

2.062

2.656.981,82

da 1.500,01 a 2.500

565

1.144.907,51

2.078

4.230.223,65

64

118.733,61

22

40.344,27

2.729

5.534.209,04

da 2.500,01 a 5.000

739

2.678.338,05

1.529

5.686.667,59

45

171.794,03

9

37.487,26

2.322

8.574.286,93

da 5.000,01 a 100.000

845

10.501.427,44

821

9.094.993,59

52

507.641,80

1

20.000,00

1.719

20.124.062,83

da 100.000,01 in poi

5

5.131.922,37

3

1.311.100,00

8

6.443.022,37

Totale

3.094

20.269.337,11

26.411

30.818.481,55

748

1.110.373,89

97

127.660,31

30.350

52.325.852,86

 

In ambito regionale è Bari la provincia in cui si registrano il maggior numero di protesti 43.082, per un valore di circa 108 milioni di euro, segue Lecce e Foggia, quest’ultima con 17.744 titoli protestati per un valore di circa 35 milioni,  Taranto con 17.345 per 29,5 milioni, Brindisi con 15.097 e un valore di 20 milioni. In rapporto alla popolazione  è Lecce la provincia  con il maggior numero di protesti: 1 ogni 26 abitanti, segue  Brindisi 1 ogni 27, Bari 1 ogni 29 e Taranto e Foggia, rispettivamente 1 ogni 34 e 35 abitanti.

 

 

In relazione ai protesti per comune di levata, i comuni più popolosi registrano, in valore assoluto,  il maggior numero di titoli protestati, con il comune capoluogo in testa con 8.452 titoli, a seguire Gallipoli con 2.602 e Casarano con 1.663. Gallipoli si conferma anche per il 2012 il Comune in cui si levano più protesti in rapporto alla popolazione: 1 ogni 8 abitanti, seguono Lecce e il piccolo comune di Sanarica con un titolo protestato ogni 11 abitanti. I comuni in cui se ne elevano meno sono Guagnano (1 su 5.901), Racale (1 su 2.683) e Sancassiano ( 1 su 2.106).

Protesti per comune di levata – anno 2012[1]

Comuni

Assegni

Cambiali

Tratte non accettate

Tratte  accettate

Totale complessivo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

N. effetti

Importo

ACQUARICA DEL CAPO

18

54.251,62

27

23.596,38

1

493,70

46

78.341,70

ALESSANO

22

57.200,05

65

101.908,00

1

500,73

88

159.608,78

ALLISTE

7

57.675,50

121

116.244,16

1

100,00

2

506,00

131

174.525,66

ANDRANO

70

21.183,73

70

21.183,73

ARADEO

44

216.084,87

131

119.993,92

175

336.078,79

ARNESANO

125

83.532,87

125

83.532,87

BAGNOLO DEL SALENTO

22

17.348,82

22

17.348,82

BOTRUGNO

3

18.210,82

3

600,00

6

18.810,82

CALIMERA

18

64.360,19

176

192.828,16

8

43.373,00

202

300.561,35

CAMPI SALENTINA

43

125.165,94

393

381.289,47

46

20.553,01

482

527.008,42

CAPRARICA DI LECCE

1

6.448,55

39

25.605,78

1

1.663,75

41

33.718,08

CARMIANO

36

165.706,37

489

422.769,23

59

48.913,61

584

637.389,21

CARPIGNANO SALENTINO

6

31.999,64

63

128.505,65

69

160.505,29

CASARANO

137

578.197,22

1.442

2.831.674,56

72

237.331,03

12

24.833,88

1.663

3.672.036,69

CASTRI DI LECCE

53

33.500,00

53

33.500,00

CASTRIGNANO DE’ GRECI

4

4.410,00

135

126.899,36

139

131.309,36

CASTRIGNANO DEL CAPO

13

40.308,31

58

30.817,70

4

2.244,54

75

73.370,55

CASTRO

29

364.611,78

132

247.643,46

161

612.255,24

CAVALLINO

20

69.331,20

305

358.901,15

5

1.860,45

330

430.092,80

COLLEPASSO

15

78.379,95

90

43.277,37

105

121.657,32

COPERTINO

224

1.326.237,66

567

1.301.709,54

38

69.411,01

829

2.697.358,21

CORIGLIANO D’OTRANTO

7

5.106,26

74

22.856,03

81

27.962,29

CORSANO

29

73.565,13

165

121.816,72

1

319,65

195

195.701,50

CURSI

11

13.530,50

54

18.535,81

65

32.066,31

CUTROFIANO

1

3.600,00

69

34.067,13

6

3.450,00

76

41.117,13

DISO

7

9.009,04

55

22.599,50

62

31.608,54

GAGLIANO DEL CAPO

1

3.448,80

34

26.683,24

35

30.132,04

GALATINA

57

372.690,84

819

920.118,50

29

40.449,64

905

1.333.258,98

GALATONE

50

134.279,29

617

441.543,19

20

18.388,87

687

594.211,35

GALLIPOLI

346

1.717.729,29

2.173

3.363.566,20

58

86.141,99

25

21.594,77

2.602

5.189.032,25

GIUGGIANELLO

46

204.618,75

46

204.618,75

GIURDIGNANO

27

29.902,51

27

29.902,51

GUAGNANO

1

1.000,00

1

1.000,00

LECCE

819

5.355.486,18

7.463

8.984.156,75

132

207.276,83

38

54.578,97

8.452

14.601.498,73

LEQUILE

16

27.097,15

242

275.245,98

1

332,50

259

302.675,63

LEVERANO

341

339.437,16

15

8.704,80

356

348.141,96

LIZZANELLO

32

46.994,88

479

421.573,70

2

364,69

513

468.933,27

MAGLIE

93

447.481,98

586

622.453,65

6

6.200,00

685

1.076.135,63

MARTANO

13

16.981,95

375

234.918,34

4

2.866,87

392

254.767,16

MARTIGNANO

99

108.078,78

99

108.078,78

MATINO

21

88.636,35

270

208.827,17

2

3.758,06

293

301.221,58

MELENDUGNO

57

261.804,73

212

203.760,00

6

47.973,57

1

500,00

276

514.038,30

MELISSANO

6

94.648,12

6

94.648,12

MELPIGNANO

5

10.750,26

5

10.750,26

MIGGIANO

6

21.356,27

74

35.095,23

3

1.410,02

83

57.861,52

MINERVINO DI LECCE

3

5.458,81

156

97.898,80

159

103.357,61

MONTERONI DI LECCE

59

896.982,34

622

406.572,10

3

2.155,03

3

1.200,00

687

1.306.909,47

MONTESANO SALENTINO

21

64.779,57

134

91.797,03

4

1.863,00

159

158.439,60

MORCIANO DI LEUCA

4

43.107,31

34

61.378,55

4

2.956,79

42

107.442,65

MURO LECCESE

14

14.779,30

71

205.883,00

1

1.202,37

1

604,31

87

222.468,98

NARDO’

196

599.000,46

749

731.098,23

14

10.021,50

959

1.340.120,19

NEVIANO

4

21.460,78

92

30.209,64

96

51.670,42

NOCIGLIA

46

24.923,63

46

24.923,63

NOVOLI

46

61.858,21

297

198.412,18

64

25.626,48

407

285.896,87

ORTELLE

11

12.050,77

11

12.050,77

OTRANTO

20

51.428,78

206

301.179,35

9

10.210,38

235

362.818,51

PALMARIGGI

28

15.138,45

1

378,50

29

15.516,95

PARABITA

34

128.161,26

197

156.491,99

3

4.656,80

234

289.310,05

POGGIARDO

46

117.099,82

340

286.732,83

1

1.006,00

387

404.838,65

PORTO CESAREO

103

122.370,18

103

122.370,18

PRESICCE

150

174.712,30

9

13.063,00

159

187.775,30

RACALE

1

42.000,00

3

16.700,00

4

58.700,00

RUFFANO

64

350.444,26

456

701.241,19

26

28.347,17

546

1.080.032,62

SALICE SALENTINO

10

26.487,36

339

175.052,51

16

9.194,85

365

210.734,72

SALVE

27

9.149,74

5

1.584,03

32

10.733,77

SAN CASSIANO

1

350,00

1

350,00

SAN CESARIO DI LECCE

4

10.146,00

104

123.275,44

1

1.524,42

109

134.945,86

SAN DONATO DI LECCE

70

38.421,50

70

38.421,50

SAN PIETRO IN LAMA

47

164.889,27

45

17.744,85

92

182.634,12

SANARICA

128

207.527,00

9

13.143,45

137

220.670,45

SANNICOLA

2

31.100,00

1

1.900,00

3

33.000,00

SANTA CESAREA TERME

36

36.359,42

36

36.359,42

SCORRANO

146

106.941,77

146

106.941,77

SECLI’

35

58.807,74

35

58.807,74

SOGLIANO CAVOUR

13

36.402,34

13

36.402,34

SOLETO

19

59.466,24

109

87.301,90

3

1.196,83

131

147.964,97

SPECCHIA

14

21.106,65

61

32.376,27

75

53.482,92

SPONGANO

41

38.559,19

41

38.559,19

SQUINZANO

12

2.537,03

12

2.537,03

SUPERSANO

13

59.472,89

240

277.830,98

253

337.303,87

SURBO

19

96.667,57

242

182.136,11

5

1.946,00

266

280.749,68

TAURISANO

80

592.921,49

204

447.130,36

6

10.599,24

290

1.050.651,09

TAVIANO

42

18.385,14

7

1.350,00

49

19.735,14

TREPUZZI

1

2.650,00

13

10.486,92

4

1.386,93

18

14.523,85

TRICASE

73

396.500,25

599

605.142,99

18

21.028,25

690

1.022.671,49

UGENTO

35

89.747,35

456

424.029,00

5

2.490,57

496

516.266,92

UGGIANO LA CHIESA

53

36.323,80

53

36.323,80

VEGLIE

59

4.479.673,54

773

860.750,77

15

7.342,24

2

9.312,00

849

5.357.078,55

VERNOLE

2

15.669,29

134

50.602,15

136

66.271,44

ZOLLINO

5

7.532,50

5

7.532,50

Totale complessivo

3.094

20.269.337,11

26.411

30.818.481,55

748

1.110.373,89

97

127.660,31

30.350

52.325.852,86

Fonte: Camera di Commercio –  Registro informatico dei protesti – Infocamere – elaborazioni Ufficio Statistica e Studi

 



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − quattro =