Politica_negro cas“Da tempo ci battiamo per rimuovere ogni ostacolo burocratico che si frappone alla realizzazione di importanti opere pubbliche come la Maglie-Otranto. Ognuno deve fare la propria parte. Anche i Comuni devono fare quanto di loro competenza e concedere il necessario parere per far partire i lavori. È inaccettabile che, dopo anni di progetti e trafile burocratiche, i lavori siano fermi a causa dei ritardi di una pubblica amministrazione che, tra l’altro, non ci risulta abbia mai posto alcuna questione sulla realizzazione dell’opera”.

Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro.
“Non possiamo accettare questo atteggiamento da parte di Istituzioni che conoscono da anni il progetto e non hanno mai presentato alcuna opposizione. I ritardi nella realizzazione dell’opera oltre a creare problemi occupazionali rischiano di creare disagi anche alla stagione turistica che si è ormai avviata. Come Gruppo Udc da tempo stiamo pressando gli organi regionali ad assolvere nel minor tempo possibili i necessari adempimenti burocratici che ostacolano la realizzazione di importanti infrastrutture come la Maglie Otranto. Adesso esortiamo e sollecitiamo tutti i vari Enti interessati, in primis il Comune di Palmariggi, a fare presto in quanto questi comportamenti non possono più essere compresi né dai lavoratori in cassa integrazione, né dalle loro famiglie, né soprattutto da tutti i cittadini che quotidianamente percorrono quella strada esponendosi a disagi e a rischi”.

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.