CRONACA_ladro-(1)Notte di furti tentati (e mal riusciti) in provincia di Lecce. Due gli episodi verificatisi nella notte, uno dei quali ha portato alla denuncia di un ladruncolo. A Casalabate è finito nei guai un 31enne del posto, A.R. le sue iniziali, denunciato dai carabinieri per furto in appartamento.

Tutto è accaduto intorno all’una di ieri notte, quando un vigilante dell’istituto di vigilanza “La Folgore”, transitando in una delle stradine della marina, durante un giro di controllo ha notato una Lancia Y, parcheggiata nei pressi di un’abitazione. L’auto aveva gli sportelli spalancati, mentre nelle vicinanze si aggiravano due individui sospetti. E così, intuendo che stessero mettendo a segno un furto, la guardia giurata si è avvicinata all’obiettivo.

Uno dei due malviventi, alla vista dell’auto di servizio, ha subito imboccato la via della fuga, mentre il complice è stato fermato, in attesa dell’arrivo dei carabinieri.

Come accertato in un secondo momento, il 31enne era entrato in un’abitazione del posto da una finestra lasciata probabilmente aperta ed aveva iniziato a portare via quanto di più prezioso fosse custodito in casa. Consegnato ai militari del norm della Compagnia di Campi Salentina, per l’uomo, già noto alle forze del’ordine, è scattata la denuncia per furto.

L’altro colpo sfumato è stato tentato nella zona industriale di Lecce, ai danni della dittà “F.M. Pneumatici”. Alcuni ladri hanno tentato di forzare le saracinesce, ma l’allarme li ha costretti alla fuga. All’arrivo delle pattuglie della “Velialpol”, sul posto non c’era più nessuno. Gli agenti di polizia hanno eseguito un sopralluogo, scoprendo come i malviventi avessero già provveduto a tagliare le saracinesche. Tuttavia, il tempestivo intervento delle guardie giurate, che hanno la loro sede proprio nella zona industriale, ha fatto sfumare il colpo.