Ha ottenuto gli arresti domiciliari Francesco Fantastico, 61enne di Nardò, coinvolto nell’operazione “Shylock” nella quale è stato condannato in primo grado, in abbreviato, a sette anni e quattro mesi di reclusione, pena poi riformata in Appello il sei febbraio scorso a sei anni, cinque mesi e dieci giorni di carcere, con l’accusa di estorsione aggravata dalle modalità mafiose. il provvedimento è stato disposto dal Tribunale del Riesame, (Presidente Silvio Piccinno, relatore Stefano Marzo e Antonio Gatto). Fantastico, nonostante gli fosse contestata l’aggravante delle modalità mafiose, ha ottenuto gli arresti domiciliari alla luce di un recente orientamento della Corte Costituzionale che ha ritenuto fondata la questione di legittimità costituzionale sollevata proprio dal Tribunale di Lecce. Alla luce di tale provvedimento è stato così accolto il ricorso presentato dagli avvocati difensori Alessandro Stomeo e Giuseppe Bonsegna con il quale il collegio giudicante ha alleggerito la misura cautelare del carcere con quella meno afflittiva dei domiciliari dopo che Fantastico aveva trascorso quasi tre mesi di detenzione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − 6 =