Incendio-autobus-VallataIl pullman, con a bordo 52 studenti salentini, più alcuni insegnanti, era appena uscito da una galleria, quando un cortocircuito ha innescato l’incendio nel vano motore, scatenando fumo e fiamme.

Fortunatamente, per i piccoli protagonisti di questa disavventura – due delle quattro classi di terza media dell’istituto comprensivo “2° Polo”, partite per il viaggio di istruzione della durata di quattro giorni – non ci sono state conseguenze: nessuno è rimasto ferito, né intossicato.

L’episodio è avvenuto in mattinata, intorno a mezzogiorno, al chilometro 101 dell’autostrada A16 Napoli-Canosa, in territorio del comune di Vallata, in provincia di Avellino.

La scolaresca, partita da Casarano di buon mattino, era diretta a Vietri sul Mare, per la pausa pranzo. Tuttavia, durante il tragitto qualcosa è andata storta e la gita ha rischiato di “saltare”.

Dopo essere usciti da una galleria, infatti, l’autista ha scorto dagli specchietti laterali le fiamme, divampate all’improvviso. L’uomo, fortunatamente, ha avuto la prontezza di arrestare subito la marcia e di impugnare l’estintore di bordo, riuscendo così a spegnere il rogo, prima che qualcuno si potesse fare del male e che le fiamme potessero arrecare ulteriori danni.

Sul posto, dopo l’allarme, sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Grottaminarda ed i vigili del fuoco di Bisaccia, che hanno provveduto a riportare la situazione alla normalità. I passeggeri del pullman in fiamme sono poi stati accompagnati dall’altro mezzo presso una stazione di sevizio nelle vicinanze, dove sono rimasti per circa due ore, nell’attesa che i meccanici riparassero i danni, lievi, subiti dal pullman. La gita, dopo questo pericoloso imprevisto, è ripresa regolarmente. I ragazzi, incrociando le dita, torneranno a casa sabato prossimo.

 

Claudio Tadicini