Fiorello e Giuliano Sangiorgi, superospite oggi di EdicolaFiore, si lanciano in un divertentissimo duetto dedicato a Franco Marini, candidato alla Presidenza della Repubblica nel giorno delle prime votazioni per il Quirinale. “Io e Giuliano abbiamo pensato di dedicare una cosa a Marini (tra l’altro padre di Valeria) visto che si parla tanto di lui”, annuncia Fiorello che prosegue scherzando “Torniamo all’antico! Prima c’era Pertini con la pipa, adesso c’e’ Marini. Chissa’ lui cosa ci mettera’ nella pipa…”. Ed ecco lo showman insieme a Sangiorgi intonare la famosa canzone romanesca “‘Na gita a li Castelli (Nanni’)”, modificandone il testo cosi’: “Lo vedi, ecco Marini, l’ha scelto Pierluigi. E Grillo, senza pensar, invece Rodota’. A Silvio gli e’ andata bene, Renzi sta ‘a rosica’. Tu pensa a questo qua con Obama che c’e’ fa… Tu pensa questo qua con Obama che c’e’ fa!”. “I negramaro apriranno il loro concerto il 16 luglio all’Olimpico con questo pezzo!”, scherza Fiorello che poi chiede a Giuliano di essere protagonista anche di una successiva “Edicola Show”: “voglio chiedere a Giuliano una cosa che ha fatto a Parigi ma che anche io ho avuto il piacere di sentire. Una canzone nel suo dialetto, il salentino, una canzone romantica, meravigliosa, che parla della bellezza di una donna”. In mezzo al pubblico accorso davanti al bar che ospita l’edicola, Sangiorgi, tastiera e voce, intona “Quannu te llai la facce la matina”. “Emozione a chili, falla allo stadio!” dice entusiasta Fiorello, tra gli applausi della gente presente che, telefonini alla mano, ha filmato la particolare esibizione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + 17 =